Quel che conta è il viaggio, non la meta!


3238 / 45275 words. 7% done!

mercoledì 8 giugno 2011

VECCHIO POST, QUANTO TEMPO È PASSATO?!?

Allora, le cose stanno più o meno così: sono a corto di idee per scrivere un post intelligente (sempre ammesso che io abbia mai scritto un post intelligente) perché sto attraversando la fase che non ho voglia di fare un cazzo e poi oggi devo andare dal dottore a farmi visitare una spalla dolorante e sono abbastanza infelice, però, il solito e ormai vecchio post che vedo ogni volta che apro il blog per controllare le visite e constatare la mia totale mancanza di popolarità (non che mi interessi diventare popolare, al contrario, desidero mantenere intatta la mia impopolarità) inizia a darmi su i nervi e allora sento di dover provvedere a sostituirlo nonostante tutto.

Inoltre ho bisogno di un buon motivo per far cicciare fuori una foto di HUGH JACKMAN CANOTTIERATO (nonostante sia del parere che lui canottierato non abbia bisogno di alcun pretesto in quanto ha sempre, comunque e ovunque il suo because, tipo ce l'ha perché esiste e tanto basta) e il buon motivo è presto detto.
Finalmente tirato fuori il coraggio di proporre alla Cyb un progetto coi controcosi, ovvero un film di cui intendo scrivere il soggetto, perché è stato proprio grazie a lei e a uno dei suoi post illuminanti sul decadimento del cinema horror che ho preso questa importante decisione.
Il plot, semplice ma non scontato, ruota intorno alle vicende di ignare vittime di film a tema horror/paranormale con montaggio traballante fatto da gente stupida che si fa rinchiudere di notte in luoghi presumibilmente infestati e comunque poco raccomandabili, e poi finisce per correre con una telecamera accesa in mano (MA SPEGNILA CAZZO!! Qual è il valore artistico di quaranta minuti di te che corri e intanto tiri una sequela irripetibile di moccoli e bestemmie?!?!?!?!?!!?) e si lamenta pure della triste sorte che ha subito (ma ti sta bene, ma stai a casa tua invece di rompere le palle ai morti!), film che provocano, nell'ordine:
- un crescente stato di nausea culminante nello sbocco dei nachos mangiati durante la pubblicità e i trailer (perché i nachos e i pop-corn in realtà servono a far passare la noia dei venti minuti di pubblicità di cui faremmo tutti volentieri a meno) e
- un'irrefrenabile istinto violento (con voglia di tirare ginocchiate sui denti davanti) nei confronti di ragazzine TROIE sedute qua e là nella sala che ciaffano col cellulare durante la proiezione (che io son lì attenta a non perdermi neanche un fotogramma e improvvisamente *flash* ...la luce di un display a fantasmagorica risoluzione mi acceca un occhio) e ridacchiano di continuo per mascherare il fatto che si stanno cagando sotto dalla paura.
Il sopraccitato uomo quindi mi serve per i due subplot della sceneggiatura, che includeranno uno le vicende di un tizio canottierato che per vivere fa il bagarino (o forse il bibitaro) fuori dal cinema, e l'altro me (come prima attrice) che mi faccio il bagarino canottierato perché in realtà è il vero Hugh Jackman che non essendo più di primo pelo ha smesso di piacere alla massa, allora si è intristito e si è lasciato alle spalle il mondo dorato di Hollywood per darsi al bagarinaggio senza scrupoli.

Detto questo, prima di andare a seppellirmi pensavo...ma non era meglio se lasciavo le cose come stavano e mi accontentavo del vecchio post che c'era prima all'inizio del blog?!?

PS: ieri sera sono andata a vedere "ESP- Fenomeni Paranormali" e ho preso l'importante decisione di non guardare mai più quel genere di film per non rischiare di vomitare in testa al tizio/a seduto/a davanti a me.

8 commenti:

  1. Sei davvero straordinariamente originale. Non credo che conti tanto la popolarità, quando si ha una tale tensione dinamitarda nel polso che scrive. Non si ha il tempo di essere popolari o impopolari. Si è al di fuori da questi schemi.
    Un saluto.
    luigi

    RispondiElimina
  2. E tu, caro Luigi, sei davvero straordinariamente buono e gentile con me!! Riesci a vedere originalità dove io vedo delle gran cretinate, ma mi fa tanto piacere, te lo dico col cuore!
    Presto mi comprerò il tuo libro, forse è la volta buona che riesco a commentare un tuo scritto, e a commentarlo per bene =)))
    Grazie ancoraaaaa!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Ma Luigi ha ragione, sei originale e, aggiungerei io, fantasiosa. Nel cinema dietro casa mia neppure sanno cosa siano i nachos. La tua è fantascienza degna di Asimov.

    La finisco di occupare spazio, Paradigma si è spostato e rinominato perché non aveva una cippa da fare.
    Ciao

    RispondiElimina
  4. Rinominato...troppo buono anche tu =)
    Comunque mi piacerebbe tanto venire nel cinema dietro casa tua! Dopo aver provato il buon vecchio cinema parrocchiale e il multisala non ho dubbi: parrocchiale forever (...e pazienza per i nachos, tanto io di solito mi porto le patatine da casa =P).

    Ho reinserito il tuo blog tra quelli che seguo, ma quando clicco dalla bacheca mi dice che il blog non esiste T.T Forse c'è bisogno di qualche giorno per l'assestamento???

    RispondiElimina
  5. Ps: non so perché ho dato per scontato che il cinema dietro casa tua sia un cinema parrocchiale SOLO perché non hanno i nachos...vabè, forse non sapevo neanch'io cosa volevo dire =\

    RispondiElimina
  6. http://unblogincercadautore.blogspot.com/

    L'url è questo. Quello dietro casa mia non è un cinema parrocchiale, solo un "normale" cinema in cui i nachos non sanno neppure che sono.

    Eh sì, anch'io mi porto le patatine da casa XD

    RispondiElimina
  7. Brutti truffaldini!!! Non si portano le patatine da casa!! E poi, come fate a nascondere lo scricchiolio dei pacchetti mentre passate davanti al bigliettaio? Tossite? Starnutite? Ditemelo!

    @ Petite peste: io credo che tu abbia un problema, lo sai vero? Guarda che se a Hugh gli togli la canotta, la barba sfatta, i capelli out of bed e quei trenta-quaranta chili di muscoli, non rimane niente di che, te lo assicuro! :P
    Comunque per il film io ci sto, tu inizia a scrivere la sceneggiatura, io penso al titolo, poi in un qualche modo troveremo qualcuno che ci produce, al limite ci inventiamo una cugina figa da svendere come merce di scambio!

    RispondiElimina
  8. @Rinominato: grazie per l'url, ora vedo se funzia =))
    I nachos comunque non sono questo granché, detto tra noi...

    @Cyb: più che truffaldina mi definirei PETACHINA...hai visto quanto costa la roba da mangiare al cinema?! o__o comunque per ovviare al problema del rumore del sacchetto di patatine io le metto dentro i sacchettini di plastica dell'Ikea u.u sono una maga della truffa ai danni del THE SPACE di Torri di Quarticciolo u.u

    A parte questo sì lo so, ho un problema con Hugh Jackman ed è ora che io e lui lo risolviamo. Tu pensa che adesso si è messo anche a perseguitarmi attraverso la pubblicità del Tè Lipton!!!!!!!!!!!!!!! Cioè ma ti odio, non potrò mai più bere un tè senza pensarti maledetto!! Io che fino a ieri bevevo litri di caffè...mi metto a bere il tè verde che fa bene alla salute e lui che cosa mi fa???! QUESTO: http://www.youtube.com/watch?v=EpiWd1mDihQ
    Io spero che lo abbiano pagato TANTISSIMO per fare quel balletto stronzo con indosso I MOCASSINI SENZA CALZETTI (scusa un attimo che devo vomitare), lo spero per lui. Comunque qui come vedi non ha né barba sfatta né canotta e capelli come dici tu, "out of bed" però...però mi fa sangue lo stesso, sarà la camicia da impiegato della banca che gli tira tutta sul pettorale, 'rcamadonna >_<
    Babbè, comunque, scusami il delirio Polpetta, ma so che tu mi capisci e mi sostieni e mi aiuterai a uscire da questa turpe mania!!! (ti conviene darmi un colpo in testa prima che io vada avanti con questo delirio...)

    RispondiElimina

Siamo in un blog libero, dì un po' quello che te pare!