Quel che conta è il viaggio, non la meta!


3238 / 45275 words. 7% done!

mercoledì 27 luglio 2011

SPECIALITÀ DELLA CASA: APRIRE BLOG!

Ok, è mercoledì, un aggiornamento ci sta.
Veloce veloce da leccarsi le orecchie, perché oggi mi dice bene e ho una fotta di scrivere non quantificabile (ultimamente è un evento più unico che raro, e penso che a motivarmi siano i sensi di colpa autofabbricati. Ma sia quel che sia, l'importante è che la fotta sia tornata. Amen!).

Negli ultimi giorni per sconfiggere una leggera crisi esistenziale mi sono data alla pazza gioia con una delle mie attività predilette: APRIRE BLOG.
Se avesse senso ne aprirei uno al giorno così, per gustare il sapore della novità.
Averne cinque a cui badare comunque mi dà lo stesso un'enorme soddisfazione e cosa ancora più importante, una scusa sempre pronta per non scrivere "il romanzo della mia vita" (e non intendo un romanzo modellato sulla mia esistenza ma quello che nella mia mente mi farà entrare in pompa magna nell'Olimpo dei super scrittori da super best sellerssss!).
Adesso per favore non strappatevi i capelli per l'emozione *bboni bbboni state bbbonii*
Image and video hosting by TinyPic
In realtà se questo blog (che amo moltissimo) svolge puramente la funzione di pattumiera dato tutto quello che ci butto dentro, gli altri non sono poi così diversi. Se infatti non mi do arie da scrittrice (ma in CRAZY INK trovate i miei racconti) me ne do ancora meno da fotografa (però in SADNESS & DECAY ci sono i miei scatti se avete piacere di guardarli), e figuriamoci da seria pensatrice (la funzione del neonato ROOM OF ANGELS dovrebbe essere questa, ma ancora non ho deciso a dire il vero). E tuttavia (ebbene sì, c'è un tuttavia) uno degli ultimi nati dovrebbe svolgere una funzione ben più nobile dell'autoincensazione/autoerotismo virtuale, e spero che così sarà.
Il titolo di questo blog è BE HAPPY: BE YOURSELF!
In poche parole, mi piacerebbe che per una volta nella vita raccontare i cazzi miei fosse utile a qualcuno. So bene di non essere quella che è sopravvissuta a una terribile tragedia e che è rimasta senza gambe e braccia ma nonostante questo ha ripreso a vivere, o che ha perso una persona cara e ne ha ricevuto una ferita profonda e difficilmente guaribile, ma so anche che ci sono tantissime persone come me che soffrono d'ansia e di crisi di panico o che sono ipocondriache per motivi che sembrano banali ma che invece non lo sono.
Io per prima continuo ad avere un chilotone di crisi al mese ma bene o male riesco sempre a tirarmi su, e vorrei condividere il mio entusiasmo con altre persone che si trovano nella mia situazione, o che qualcuno messo peggio potesse trovare nelle mie parole un po' di speranza o ancora, trarre io per prima da questo progetto la forza per tirarmi su nei momenti difficili.
Nel mio piccolo ho sempre cercato e sempre cerco di rendermi utile, ma la verità è che sono mediamente egoista e concentrata nelle mie fisime (perciò ho delle fisime. Che bella la vita nella sua semplicità!), e voglio provare per una volta a cambiare questa situazione, anche se ci vorrà un fantastilione di anni. In ogni caso non ho niente da perdere (mal che vada nessuno leggerà i miei sproloqui, dov'è il problema?) e tutto da guadagnare.
A parte questo, ho in cantiere un nuovo progetto per uno scritto (dato che non ne avevo abbastanza porco l'astrocazzo di Gundam >____<) e sto leggendo un libro ME-RA-VI-GLIO-SO di Francesco Piccolo intitolato "Scrivere è un tic -I segreti degli scrittori" (rimando eventuale pseudo-rece a quando l'avrò finito).
Potrei forse essere più felice di così?!?!!?
(In effetti sì, se i Linkin Park avessero piacere di tornare a fare un concerto in Italia sarei più felice visto che sono di nuovo in fissa, ma non volendo essere petulante fingerò che questa parentesi non esista.)

3 commenti:

  1. C'ho provato tre volte. Tre. Per tre volte ho scritto il commento e... il captcha è più forte di me, non c'è nulla da fare.

    A quei blog darò un'occhiata domani, non me n'ero accorto ne avessi più di uno.
    Piuttosto, sul fatto che non sai di che scrivere... bè, sai di che scrivere.

    Se leggi questo commento mi sono ricordato del captcha. Allons'y.

    RispondiElimina
  2. Ma io volevo gli gnocchi!! :P

    RispondiElimina
  3. Mio caro Viandante, che dire?
    Il captcha lo odio anch'io, ma pare sia una buona precauzione da prendere in caso di blog.
    Sul sapere di che scrivere dici che so di che scrivere?? Mi fido di te. A me sembra sempre tutta aria fritta!!!

    Cyb: ma gli gnocchi quelli di patate o...

    RispondiElimina

Siamo in un blog libero, dì un po' quello che te pare!